I CONSIGLI DI MAILA

il tč bianco


Ricchissimo di antiossidanti, abbassa il colesterolo, combatte artrite e osteoporosi e sulla linea ha effetti eccellenti.

La pianta da cui viene ricavato, è bene chiarirlo, è sempre la stessa: la Camelia Sinensis che dà vita a tutte le varietà di  esistenti in circolazione. Quello che c’è di particolare nel tè bianco è la zona di provenienza (la provincia cinese del Fujian, anche se la produzione si è ora allargata ad alcune zone del Giappone, Darjeeling e Sri Lanka) e la tecnica di produzione: a essere raccolti – rigorosamente a mano, da piante accuratamente selezionate – sono esclusivamente i germogli apicali della pianta, prima che si schiudano.

Una raccolta che è anch’essa una sorta di rito, dal momento che si svolge solo due volte all’anno (all’inizio di aprile e all’inizio di settembre), nell’arco di due soli giorni, clima permettendo: se tira vento, c’è gelo o piove, la raccolta viene sospesa. Le tenerissime foglioline, ancora ricoperte da una peluria argentea, vengono poi fatte appassire al vapore ed essiccate lentamente; contrariamente agli altri tipi di  (che vengono sottoposti a seconda della varietà, a processi di torrefazione, fermentazione, ossidazione), il tè bianco non subisce alcun tipo di ulteriore trasformazione. Proprio questa quasi totale assenza di lavorazioni permette al tè bianco non solo di assumere un gusto particolare e delicatissimo, ma anche di conservare i suoi principi nutrizionali e le sue benefiche proprietà in misura molto maggiore rispetto alle altre varietà di 

Stimola il metabolismo dei carboidrati

In particolare, tra tutti i , quello bianco ha il più alto livello di antiossidanti, cioè di quei nutrienti in grado di proteggere il corpo dall’assalto dei radicali liberi, responsabili dei principali fenomeni di invecchiamento. Varie ricerche hanno inoltre evidenziato come il tè bianco possa svolgere un ruolo di prevenzione conto il cancro: una particolare classe di antiossidanti, quella dei flavonoidi, è infatti nota per la sua capacità di contrastare lo sviluppo di cellule tumorali.

Un elisir per le ossa e non solo

L’elenco dei benefici effetti per la salute continua: il tè bianco migliora la densità del tessuto osseo contribuendo a prevenire e a combattere osteoporosi e artriti, svolge un potente effetto antibatterico e antivirale sostenendo l’intero sistema immunitario, ha un effetto protettivo su denti e gengive, aiuta a mantenere una pelle giovane, sana e luminosa. In fine, secondo alcuni ricercatori stimola il metabolismo dei carboidrati, svolgendo così un ruolo di supporto nell’ambito di una dieta dimagrante.

La preparazione del tè bianco

Valgono, per il tè bianco, le principali regole utilizzate per ogni tipo di : innanzitutto, meglio usare una teiera di ceramica chiara (che deve essere solo sciacquata con acqua e mai lavata con detersivi). L’acqua deve essere ben calda (intorno agli 80 gradi) ma non deve bollire; una tazza da 200 ml richiede circa 2,5 grammi – corrispondenti a circa due cucchiaini – di tè bianco. Il tempo di infusione consigliato va dai 2 ai 5 minuti, a seconda che si preferisca un gusto più o meno forte.



Il mio Account
Contattaci

AnticaNatura - P.I. - 09761050583 - Via di Tor Vergata 67 - 00133 Roma - Tel. 06 2024100 - Email: info@anticanatura.it - REA Inserire REA - CCIAA Inserire CCIAA