LE ERBE

Vischio

VISCHIO - IPOTENSIVO

Il vischio è un arbusto semiparassita molto comune nelle regioni boscose d’Europa e d’America che vive aggrappato ad alcuni alberi ospiti, come la quercia, il pioppo, il melo e il biancospino. Ha la forma di un grosso cespuglio rotondeggiante con rami sempreverdi. I fiori sono riuniti in fascetti e le bacche sono globose e contengono un liquido vischioso (da cui prende il suo nome) e biancastro. La parte medicamentosa del vischio è rappresentata dalla pianta intera e dai rametti fogliati. Le bacche invece non sono utilizzate. 

Il vischio nell'antichità era considerato una pianta sacra. All'epoca dei Celti, i sacerdoti, detti druidi, usavano il vischio per ottenere infusi e pozioni contro qualsiasi malattia. Il vischio viene ufficialmente menzionato nelle farmacopee verso la fine del secolo scorso, tempo in cui furono scoperti e sperimentati per la prima volta i suoi principi attivi: proteine (viscotossina e lectina), flavonoidi, polifenoli e polisaccaridi, dall'azione anti-ipertensiva. 

Proprietà terapeutiche:    Le caratteristiche medicinali del vischio, conosciute già dei tempi di Ipocrate e Plinio, sono assai interessanti e di recente si sono scoperte anche le sue proprietà antitumorali, proprietà sulle quali proseguono tuttora le ricerche. 
 
VISCHIO (Viscum allbum) utilizzato per pressione alta, diabete, mani arrossate e screpolate.



Il mio Account
Contattaci

AnticaNatura - P.I. - 09761050583 - Via di Tor Vergata 67 - 00133 Roma - Tel. 06 2024100 - Email: info@anticanatura.it - REA Inserire REA - CCIAA Inserire CCIAA